In evidenza

Si comunica che i servizi  all'utenza riprenderanno martedì 7 settembre secondo i consueti orari

martedì: 10.00-18.00
mercoledì: 10.00-18.00

In ottemperanza alle disposizioni governative (d.l. 23 luglio 2021, n. 105, art. 3) previste per tutti i luoghi di cultura italiani a partire dal 6 agosto 2021, l’accesso alla sede della Società Napoletana di Storia Patria è possibile esclusivamente esibendo la certificazione vaccinale per il Covid-19 (Green Pass), in formato cartaceo o digitale, corredata da un documento di identità valido.

Le disposizioni non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna di vaccinazione e a quelli esenti sulla base di motivazioni mediche certificate.


La Società Napoletana di Storia Patria, nel rispetto degli 
standard di sicurezza per dipendenti e studiosi, ha stabilito che l’accesso alla sala studio sarà consentito a un numero contingentato di persone su appuntamento, da richiedere per posta elettronica al seguente indirizzo:
info@storiapatrianapoli.it

A ospiti e studiosi è fatto obbligo di mantenere comportamenti che garantiscano la sicurezza di tutti: saranno disponibili gel disinfettanti per le mani e le postazioni saranno sanificate come da disposizione di legge. All’interno dell’Istituto sarà obbligatorio l’uso della mascherina e il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

News

5xmille e 2xmille

Devolvi il 5xmille e il 2xmille alla Società Napoletana di Storia Patria 

Canale YouTube

E' attivo il canale YouTube della Società, dal quale è possibile visualizzare i contenuti di alcune attività dell'Istituto

Approfondimento

La Società Napoletana di Storia Patria, con sede in Castelnuovo, è, tra le società storiche nazionali, una delle più importanti sia per l'antichità delle sue origini, sia per la ricchezza del patrimonio librario che custodisce, sia per la vitalità delle sue iniziative scientifico - editoriali.

L'istituzione, sorta nel dicembre 1875, riconosciuta Ente Morale con R.D. 29 Giugno 1882, fu fondata da alcuni illustri studiosi, fra cui Bartolommeo Capasso, Francesco Correale, Vincenzo Cuomo, Bernardo Gaetani, Giuseppe, Giorgio, Luigi e Scipione Volpicella, ma la prima Società Storica Napoletana fu ideata da Carlo Troya nel 1843 e si inserisce in quel complesso di iniziative che portarono alla nascita di una rete di Deputazioni (organismi a nomina statale) e di Società (organismi costituiti per iniziativa locale), con l'ideale intento di contribuire, con lo studio del passato, a cementare l'unità morale degli italiani.