In evidenza

Riccardo Gallo, socio della Società Napoletana di Storia Patria, si aggiudica l’edizione 2014 del Premio "Radici – Territorio & Letteratura".

Con la Storia millenaria di una famiglia della Costa Amalfitana, edito dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana e dalla Società Napoletana di Storia Patria, Riccardo Gallo si aggiudica l’edizione 2014 del Premio Nazionale “Radici – Territorio & Letteratura” bandito dall’Associazione Italiana del Libro.

Il Premio, ispirato al rapporto che intercorre tra territorio, letteratura e cultura, intende accrescere nella popolazione l’interesse per le radici culturali e letterarie della propria terra, contribuendo a promuovere la cultura come bene insostituibile di coesione, di crescita sociale e di sviluppo anche economico dei territori.

News

Premio Società Napoletana di Storia Patria

La Società Napoletana di Storia Patria, al fine di promuovere la ricerca sulla storia di Napoli e del Mezzogiorno, incoraggiando in particolare i giovani studiosi che abbiano concluso un progetto di ricerca, bandisce un concorso per un’opera prima inedita a carattere scientifico nell’ambito delle discipline storiche, storico-artistiche, storico-linguistiche e storicogiuridiche, denominato ...

Premio “Radici – Territorio & Letteratura”.

Con la Storia millenaria di una famiglia della Costa Amalfitana, edito dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana e dalla Società Napoletana di Storia Patria, Riccardo Gallo si aggiudica l’edizione 2014 del Premio Nazionale “Radici – Territorio & Letteratura” bandito dall’Associazione Italiana del Libro.

Borse di studio annuali

La Società napoletana di Storia Patria bandisce un concorso a tre borse di studio annuali in discipline storiche, storico-artistiche, storico-linguistiche e storico-giuridiche con l'obiettivo di promuovere la ricerca sulla storia di Napoli e del Mezzogiorno.

Approfondimento

La Società Napoletana di Storia Patria, con sede in Castelnuovo, è, tra le società storiche nazionali, una delle più importanti sia per l'antichità delle sue origini, sia per la ricchezza del patrimonio librario che custodisce, sia per la vitalità delle sue iniziative scientifico - editoriali.

L'istituzione, sorta nel dicembre 1875, riconosciuta Ente Morale con R.D. 29 Giugno 1882, fu fondata da alcuni illustri studiosi, fra cui Bartolommeo Capasso, Francesco Correale, Vincenzo Cuomo, Bernardo Gaetani, Giuseppe, Giorgio, Luigi e Scipione Volpicella, ma la prima Società Storica Napoletana fu ideata da Carlo Troya nel 1843 e si inserisce in quel complesso di iniziative che portarono alla nascita di una rete di Deputazioni (organismi a nomina statale) e di Società (organismi costituiti per iniziativa locale), con l'ideale intento di contribuire, con lo studio del passato, a cementare l'unità morale degli italiani.