In evidenza

ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO E

DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

TRIENNIO 2019-2021

A seguito delle votazioni effettuate in data 12 aprile 2019, risultano eletti in qualità di membri del Consiglio diretttivo:

De Lorenzo Renata  123 voti

Muto Giovanni         76 voti

Mascilli Migliorini Luigi  70 voti

Vitolo Giovanni   67 voti

De Blasi Nicola    63 voti

Senatore Francesco   57 voti

Belli Carolina          53 voti

Rusciano Mario       51 voti

Borrelli Giangiotto    48 voti

Perriccioli Alessandra    40 voti

Risulatno eletti revisori dei conti:

Fiorelli Vittoria       87 voti

De Majo Silvio       67 voti

Bulgarelli Alessandra   66 voti

Rescigno Maria Rosaria 41 voti  (supplente)

Ragosta Rosalba   37 voti (supplente)

E' disponibile, presso gli uffici della Società, il verbale della Commissione elettorale.

News

Finalisti del Premio Galasso 2018

Il 12 febbraio, alle ore 15.30, si terrà l'assegnazione del Premio Galasso. In occasione della cerimonia la sala studio chiuderà alle 14.00

ANNO EUROPEO DEL PATRIMONIO CULTURALE 2018

La Società Napoletana di Storia Patria partecipa alle manifestastioni dell'anno europeo del patrimonio culturale 

Approfondimento

La Società Napoletana di Storia Patria, con sede in Castelnuovo, è, tra le società storiche nazionali, una delle più importanti sia per l'antichità delle sue origini, sia per la ricchezza del patrimonio librario che custodisce, sia per la vitalità delle sue iniziative scientifico - editoriali.

L'istituzione, sorta nel dicembre 1875, riconosciuta Ente Morale con R.D. 29 Giugno 1882, fu fondata da alcuni illustri studiosi, fra cui Bartolommeo Capasso, Francesco Correale, Vincenzo Cuomo, Bernardo Gaetani, Giuseppe, Giorgio, Luigi e Scipione Volpicella, ma la prima Società Storica Napoletana fu ideata da Carlo Troya nel 1843 e si inserisce in quel complesso di iniziative che portarono alla nascita di una rete di Deputazioni (organismi a nomina statale) e di Società (organismi costituiti per iniziativa locale), con l'ideale intento di contribuire, con lo studio del passato, a cementare l'unità morale degli italiani.