In evidenza

PREMIO GIUSEPPE GALASSO 2019 E 2020

CERIMONIA DI PREMIAZIONE

 

Il 22 giugno 2021, alle ore 17.00, saranno proclamati i vincitori del Premio Giuseppe Galasso per gli anni 2019 e 2020, attribuiti a

- Egidio Ivetic Storia dell'Adriatico. Un mare e la sua civiltà, Bologna, Società editrice il Mulino, 2019, per il 2019

- Elisa Novi Chavarria Accogliere e curare. Ospedali e culture delle nazioni nella monarchia ispanica (secc. XVI-XVII), Roma, Viella, 2020, per il 2020

 Sono state inoltre selezionate per ciascun anno nove opere di altri autori meritevoli di segnalazione.

Per il 2019: Elena Alessiato, David Armando, Giulio Brevetti, Marina Caffiero, Giulia Cò, Emilio La Parra López, Stefano Palermo, Carmine Pinto, Alessio Russo

Per il 2020: Giovanni Brancaccio, Giuseppe Caridi, Giorgio Dell’Oro, Antony R. DelDonna, Valentina Favarò, Lorenzo Freschi, Nunzio Ruggiero, Cesare Santus, Silvia Sonetti

 La cerimonia si svolgerà in presenza presso la Società Napoletana di Storia Patria, con un numero di posti limitato (prenotazione: info@storiapatrianapoli.it), e da remoto collegandosi a

https://netpharossrl-vru.my.webex.com/netpharossrl-vru.my-it/j.php?MTID=m6fbe56050054753de44939e86a294856

News

Modalità di accesso in sala studio

La sala lettura osserva il seguente calendario di apertura: martedì: 10.00-18.00 mercoledì: 10.00-18.00

Canale YouTube

E' attivo il canale YouTube della Società, dal quale è possibile visualizzare i contenuti di alcune attività dell'Istituto

5xmille

Devolvi il 5xmille e il 2xmille alla Società Napoletana di Storia Patria 

Approfondimento

La Società Napoletana di Storia Patria, con sede in Castelnuovo, è, tra le società storiche nazionali, una delle più importanti sia per l'antichità delle sue origini, sia per la ricchezza del patrimonio librario che custodisce, sia per la vitalità delle sue iniziative scientifico - editoriali.

L'istituzione, sorta nel dicembre 1875, riconosciuta Ente Morale con R.D. 29 Giugno 1882, fu fondata da alcuni illustri studiosi, fra cui Bartolommeo Capasso, Francesco Correale, Vincenzo Cuomo, Bernardo Gaetani, Giuseppe, Giorgio, Luigi e Scipione Volpicella, ma la prima Società Storica Napoletana fu ideata da Carlo Troya nel 1843 e si inserisce in quel complesso di iniziative che portarono alla nascita di una rete di Deputazioni (organismi a nomina statale) e di Società (organismi costituiti per iniziativa locale), con l'ideale intento di contribuire, con lo studio del passato, a cementare l'unità morale degli italiani.