Prof. Gian Giotto Borrelli

e-mail: gian.giotto@libero.it

Giovanni Borrelli è nato a Napoli il 21 luglio 1958.

Dall’anno accademico [da ora a.a.] 2008-09 è ricercatore confermato in ‘Storia dell’Arte Moderna’ presso l’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’, Facoltà di Lettere;

Dall’a.a. 2010-2011 insegna ‘Storia dell’Arte moderna’ presso la Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio (Università degli Studi ‘Federico II’);

Dall’a.a. 2007-2008 insegna ‘Storia del restauro e delle Tecniche artistiche’ presso la Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici (Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’, Napoli);

Negli a.a. 1992-93>2003-04 ha collaborato continuativamente con seminari alla cattedra di ‘Metodologia della ricerca storico-artistica’ presso la stessa Università, dove ha anche insegnato ‘Storia della città’, ‘Museografia e museologia’, ‘Catalogazione informatica degli oggetti d’arte’;

Ha insegnato ‘Storia dell’Arte’ presso le Accademie di Belle Arti di Palermo (a.a. 1995-96; 1997-98; 1998-99), di Venezia (a.a. 1996-97), di Napoli (a.a. 2001-02> 2005-06), e di Roma (a.a. 2006-07);

Ha collaborato a corsi di formazione in ‘Conservazione e valorizzazione dei beni culturali’ con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa; con la Regione Campania; con il Consorzio IDEIA-Napoli; con la SELFIN-Napoli; con la HTC-Napoli; con l’Associazione ANTARES-Napoli;

***

Dal 1994 al 1998 è stato tra i responsabili per conto della SELFIN-Napoli dell’informatizzazione dell’Archivio Fotografico e del Catalogo della Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Napoli;

Dal 1980 al 2000 ha collaborato continuativamente con la Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici di Napoli per la catalogazione del patrimonio degli oggetti d’arte nelle chiese e nei palazzi di Napoli e provincia;

***

Dal 1987 al 1990 ha lavorato continuativamente per il Consorzio IRIS-Valorizzazione dei Beni Librari del Mezzogiorno, Polo informatico della Biblioteca Napoletana di Storia Patria;

***

A.a. 1996-97: ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Storia dell’Arte moderna con una tesi su Domenico Antonio Vaccaro scultore (1678-1745) presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’;

a.a. 1992-93: è stato borsista presso l’Istituto Italiano di Studi Storici-Napoli;

a.a. 1990-91: ha conseguito il Diploma di specializzazione in Storia dell’Arte (70/70 lode); presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’) con una tesi su La decorazione a stucco nella Napoli barocca, relatore prof. Silvana Savarese;

a.a. 1981-82: si è laureato in Lettere moderne (indirizzo Storia dell’Arte: 110/110 lode; presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’) con una tesi su Lo scultore Francesco Pagano (1698-1764), relatore prof. Ferdinando Bologna.