In evidenza

PREMIO GALASSO 2020

La commissione, composta dai proff. David Abulafia, Maurice Aymard, renata De Lorenzo, Giovanni Muto, Guido Pescsolido, ha attribuito il premio al volume di

Elisa Novi Chavarria, Accogliere e curare. Ospedali e culture delle nazioni nella monarchia ispanica (secc. XVI-XVIII), Roma Viella.

Si segnalano inoltre, in ordine alfabetico, i volumi classificati dalla commissione fra i primi dieci.

MAGGIO DEI MONUMENTI

La Società Napoletana di Storia Patria apre la sua sede, riservata abitualmente ai soci e agli studiosi, ad un pubblico più ampio, attraverso visite guidate: esperti e ricercatori illustrano momenti e aspetti della storia di Napoli, attraverso immagini, lingue, vedute insolite della città dagli spalti del castello, presentazione di libri.

Programma e modalità di prenotazione

News

Modalità di accesso in sala studio

La sala lettura osserva il seguente calendario di apertura: martedì: 10.00-18.00 mercoledì: 10.00-18.00

Canale YouTube

E' attivo il canale YouTube della Società, dal quale è possibile visualizzare i contenuti di alcune attività dell'Istituto

5xmille

Devolvi il 5xmille e il 2xmille alla Società Napoletana di Storia Patria 

Approfondimento

La Società Napoletana di Storia Patria, con sede in Castelnuovo, è, tra le società storiche nazionali, una delle più importanti sia per l'antichità delle sue origini, sia per la ricchezza del patrimonio librario che custodisce, sia per la vitalità delle sue iniziative scientifico - editoriali.

L'istituzione, sorta nel dicembre 1875, riconosciuta Ente Morale con R.D. 29 Giugno 1882, fu fondata da alcuni illustri studiosi, fra cui Bartolommeo Capasso, Francesco Correale, Vincenzo Cuomo, Bernardo Gaetani, Giuseppe, Giorgio, Luigi e Scipione Volpicella, ma la prima Società Storica Napoletana fu ideata da Carlo Troya nel 1843 e si inserisce in quel complesso di iniziative che portarono alla nascita di una rete di Deputazioni (organismi a nomina statale) e di Società (organismi costituiti per iniziativa locale), con l'ideale intento di contribuire, con lo studio del passato, a cementare l'unità morale degli italiani.